Scritto il 16/04/2014

Dal 16 aprile 1994 al servizio dell'innovazione per le aziende del territorio maceratese

Affermava Bruno Arzeni, intellettuale e poeta maceratese, che «nel presente c'è tutto il passato». Se si volesse trovare il filo conduttore della Mercurio, quello che ha caratterizzato la storia di questi venti anni, si dovrebbe fissare il termine “innovazione”.
Nel 1994, quando Nicola Grauso fondava Video On Line, il primo Internet Service Provider d'Italia, a Macerata vedeva la luce Il Sentiero Servizi Scarl, che attivò, nel 1995, il primo servizio di connettività ad Internet della città, identificandolo con il nome commerciale di Mercurio. La società aveva intuito la grande potenzialità della rete e si mise al servizio tecnologico del territorio, aprendo anche numerosi Pop (porte telematiche di accesso locali ad Internet) nella nostra regione. In quell'epoca, infatti, si accedeva solo tramite telefono fisso e collegamenti analogici molto lenti.
Il nome Mercurio, che identificava i servizi telematici, fu scelto dalla società per diversi motivi: nella mitologia greca Mercurio era figlio di Zeus nonché messaggero degli dei, protettore dei viaggiatori e delle comunicazioni; «Il Mercurio» era anche uno dei primi giornali ottocenteschi di Macerata.
La prima sede fu trovata, come molti maceratesi ricorderanno, proprio sulla destra della salitella appena oltrepassata la Stazione ferroviaria della città e tra le prime esperienze si deve ricordare un progetto pilota finanziato da Telecom Italia, che permetteva la realizzazione di un servizio telematico per conto del Comune di Macerata.
Poi la rapida evoluzione tecnologica, che ha portato anche alla connettività ad Internet gratuita, ha spinto i tecnici della Mercurio ad iniziare un cammino verso le nuove frontiere tecnologiche: i servizi del web, delle reti informatiche, della realizzazioni di server per la sicurezza, delle architetture innovative che permettono notevoli risparmi economici e grandi vantaggi funzionali, utilizzando programmi informatici Open Source gratuiti.
Nel 2004 ebbe inizio una nuova avventura che ha permesso alla società, insieme ad altre aziende maceratesi, di costruire l'attuale centro servizi, situato nell'area commerciale di Sforzacosta, lungo la Carrareccia, dove, fin dal 2006, Mercurio ha stabilito la nuova sede.
In questi anni di crisi che ha coinvolto anche tutte le aziende del territorio, la stessa società non ha smesso di trovare nuove soluzioni: ha realizzato apparati di nuova concezione per la telefonia e servizi di comunicazione, aumentando i servizi remoti che  ha permesso alla Mercurio di effettuare progetti e lavori anche fuori regione.
Se è vero, dunque, che nel presente c'è tutto il passato, bisogna concludere che nel presente c'è anche il futuro di questa azienda, che immaginiamo certamente non senza difficoltà, ma anche pieno della volontà di continuare a percorrere la strada dell'innovazione, con la quale Mercurio continuerà ad offrire ancora servizi alle aziende del nostro territorio e non solo.